Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


Le carte segrete
dello scandalo Argo1
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
S'investa sui migranti,
una fantastica risorsa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Terrore continuo...
si onora il Ramadan
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Europa dia più soldi
per aiutare i migranti
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nei menù si trova
la civiltà del domani
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
20.07.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2017
18.07.2017
Giornate informative obbligatorie 2017
07.07.2017
Aggiornato l'elenco dei tecnici riconosciuti della polizia del fuoco [www.ti.ch/edilizia]
30.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2016
26.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2017
26.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2017
23.06.2017
L'Ufficio dei lavori sussidiati e degli appalti ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
20.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2017
20.06.2017
Pubblicata la statistica finanziaria "i conti dei comuni nel 2015"
14.06.2017
Pubblicato il nuovo sito tematico "Circonvallazione Agno-Bioggio" [www.ti.ch/circonvallazione]
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

BENESSERE di Cristina Gaviraghi
Immagini articolo
Uno svizzero su 25
conosce il suo dna
Cristina Gaviraghi


Dopo il sequenziamento del genoma umano nel 2000, i test genetici, alcuni in realtà già in uso in ambito medico, sono diventati sempre più familiari e l’abbattimento dei costi ne ha permesso la diffusione anche con il commercio online. E per un elvetico su 25 - stando ad un sondaggio - il Dna non ha più segreti.
In realtà la Svizzera consente i test solo per necessità mediche, ma la facilità con cui vi si può accedere ne ha fatto aumentare i fruitori. Analizzare il proprio genoma non è complicato e spopolano le aziende che offrono tale servizio per poche centinaia di franchi. I test genetici analizzano il Dna e forniscono molte informazioni sulla salute che vanno però correttamente interpretate, per non risultare inutili o addirittura dannose perché fonte di pericolosi allarmismi. Ci deve essere un supporto medico, sia nel decidere di eseguire un test sia nel leggerne i risultati, supporto spesso assente nei prodotti reperibili online.
Diverso è invece quando si ricorre a queste analisi in modo ponderato e razionale. Certe patologie sono legate a mutazioni in alcuni geni e il medico può prescrivere un test diagnostico per confermare una malattia che già manifesta i sintomi.
Anche quando questi non sono presenti, ma c’è una familiarità per la patologia, l’analisi genetica può individuare un rischio più alto di svilupparla perché esistono certe variazioni geniche, come ad esempio per il tumore al seno e all’ovaio, dove le mutazioni nei geni Brca 1 e 2 aumentano di oltre l’80 e 40 per cento la probabilità della malattia. Questo può aiutare a migliorare la strategia preventiva e a decidere eventuali interventi o terapie.
L’analisi del Dna offre anche preziose informazioni a chi decide di avere un figlio, ad esempio nella diagnosi prenatale, per verificare se il nascituro avrà gravi patologie. Dal 2012 è disponibile un test che individua, analizzando il Dna fetale presente nel sangue della madre, l’eventuale presenza di sindrome di Down e altre anomalie cromosomiche, senza ricorrere alle più invasive amniocentesi e villocentesi, cui si ricorrerà solo per confermare il risultato. Dallo scorso anno, poi, anche in Svizzera è ammessa la controversa diagnosi preimpianto, l’analisi del genoma degli embrioni ottenuti con fecondazione assistita, per selezionare quelli sani ed evitare aborti futuri. Nel sospetto di essere portatori sani di geni legati a particolari patologie, questo test dei genitori aiuterà a scoprire se c’è la possibilità di concepire un figlio malato. L’analisi di alcuni geni può aiutare inoltre a prevedere il grado di risposta a certe terapie farmacologiche, ottimizzando quindi le cure.
I test genetici scavano nella profonda identità dell’individuo e aprono la strada a una medicina sempre più personalizzata, ma non sono scevri da errori. Non sempre poi danno certezze, ma indicazioni probabilistiche perché certe patologie dipendono da vari fattori, oltre quelli genetici. Il supporto medico specialistico è dunque fondamentale, perché possano realmente essere d’aiuto all’individuo.
09-07-2017 01:00

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

G20:
corteo pacifico
contro
le violenze

Ankara-Istanbul:
opposizione
in marcia
per la giustizia

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch