Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


Le carte segrete
dello scandalo Argo1
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
S'investa sui migranti,
una fantastica risorsa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Terrore continuo...
si onora il Ramadan
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Europa dia più soldi
per aiutare i migranti
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nei menù si trova
la civiltà del domani
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
20.07.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2017
18.07.2017
Giornate informative obbligatorie 2017
07.07.2017
Aggiornato l'elenco dei tecnici riconosciuti della polizia del fuoco [www.ti.ch/edilizia]
30.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2016
26.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2017
26.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2017
23.06.2017
L'Ufficio dei lavori sussidiati e degli appalti ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
20.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2017
20.06.2017
Pubblicata la statistica finanziaria "i conti dei comuni nel 2015"
14.06.2017
Pubblicato il nuovo sito tematico "Circonvallazione Agno-Bioggio" [www.ti.ch/circonvallazione]
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

STORIE di Patrizia Guenzi
Immagini articolo
"Con un drone siamo
volati a Hollywood"
Patrizia Guenzi


Da qualche anno i loro nomi appaiono nei titoli di coda dei film più importanti. L’ennesimo di una lunga serie è Transformers 5 - L’ultimo cavaliere, da poco uscito nelle sale cinematografiche. Prima ci sono stati Star Treck, 13 Hours, Emerald City, Point Break... I due fortunati ad aver incontrato tanti vip, sono Davide Tiraboschi, 37 anni, e Dionys Frei, 40, titolari della Dedicam, azienda di Meiringen che costruisce droni, apripista in questo campo. Ogni pezzo della "macchina volante", dalla A alla Zeta, è assemblato con le loro mani. In meno di dieci anni i due soci sono entrati a pieno titolo nella "crème" degli specialisti di immagini aeree. Si sono fatti conoscere dai big del cinema. Tanto per fare qualche nome, registi del calibro di Xavier Koller e Michael Bay e fotografi come George Butler e Peter Collister. Hanno pure collaborato alle pubblicità di marchi mondiali come Louis Vuitton, Porsche, Sony, Mercedes, Swatch, RedBull, Apple e sono ormai di casa alla Paramount e alla Warner Bros Pictures. E ripreso scalate e imprese sportive mozzafiato. "Sapevamo di avere un buon potenziale, certo, ma non avremmo mai pensato che coi nostri droni saremmo  volati sino ad Hollywood". Infatti, tutto è un po’ nato per caso. Facciamo un passo indietro di una decina di anni.
Davide è meccanico, quindi con le mani ci sa fare. Dionys, pilota militare, con la passione per il modellismo aereo. Si conoscono per caso ad un raduno di snowboard. "Dionys faceva volare un piccolo elicottero con videocamera - racconta Davide -. Curioso, mi sono avvicinato per chiedergli di vedere le immagini. Erano pessime. L’apparecchio vibrava troppo. Mi sono proposto di aiutarlo. Ci siamo scambiati i biglietti da visita. Nel giro di una settimana ci siamo rivisti e abbiamo iniziato a collaborare. Tra noi era chiaro: i droni li avremmo costruiti con le nostre mani". Arriva il primo incarico, "riprendere uno scalatore, su su sino a 6.500 metri di altezza. Da brividi". Il settore degli aeromobili, all’epoca, era ancora nuovo. I due sono dei pionieri, in un certo senso. Nel 2010 nasce la Dedicam. "A quel punto sappiamo meglio come muoverci - spiega Dionys -, nel giro di poco ci facciamo conoscere sul mercato. E i clienti arrivano. I primi anni abbiamo lavorato soprattutto per la pubblicità di grandi case automobilistiche. Contemporaneamente facevamo filmati di eventi sportivi o dirette per la televisione". Il primo grande cliente è stato Swatch, una pubblicità in alta montagna con uno snowborder.
Ormai il business funziona, è ben oliato. Ma i due, abituati a guardare all’insù, mirano più in alto. Nel 2015, una telefonata dà una svolta decisiva ai loro destini. "Michael Bay cercava urgentemente un’équipe di droni per il suo film 13 Hours - ricordano i due come fosse oggi -. Era un’occasione d’oro, lo sapevamo, ma purtroppo eravamo già impegnati". Stavano girando a Dubai. Pazienza, quindi. Non avevano fatto i conti con la testardaggine di Bay. Due settimane dopo il regista americano ritorna alla carica. Davide e Dionys non possono più dire di no e volano a Malta. "Appena arrivati abbiamo capito che sarebbe stata dura. Bay aveva appena cacciato tre équipe. E ci ha subito messi alla prova. A lui piaceva il nostro drone che riprendeva gli attori da molto vicino, più di un elicottero e senza alcuno spostamento d’aria". Un mese dopo, e un’infinità di scene girate, Bay si convince. "Ci sceglie, eppure gli sarebbe costato molto meno e sarebbe pure stato più semplice prendere un’équipe del posto - nota Dionys -. Ho pure dovuto fare la licenza inglese per avere il diritto di volare, e le spese le ha pagate tutte lui".
E a proposito di costi, un drone firmato Dedicam costa attorno ai 20mila franchi, la telecamera, dotata di una lente particolare e sofisticatissima, altri 70mila. Un capitale, insomma, che vola e che potrebbe pure schiantarsi al suolo. "Abbiamo l’assicurazione, ma modestamente siamo bravi. Non è mai successo niente". A tutt’oggi, i due hanno un "parco macchine" di una ventina di droni, ne realizzano un paio l’anno. Lavorando fianco a fianco, costantemente. Complementari. "Quando sto pilotando, Davide sa esattamente le mie prossime mosse e altrettanto io con lui", dice Dionys. Un affiatamento indispensabile, soprattutto per girare durante le esplosioni, quando tempismo e precisione sono fondamentali. "In quei momenti hai una sola chance e non devi fartela scappare - sottolineano -. Sono scene che hanno bisogno di una preparazione lunga e minuziosa, come ad esempio nel film 13 Hours, e devono essere immortalate al primo colpo. Una seconda chance non c’è".
Davide e Dionys sono così richiesti che quest’anno hanno già detto di no a una quindicina di lavori. "Speriamo che la fortuna duri, in questo settore la tecnologia evolve rapidamente e non è facile restare al passo". Intanto, lavoro e passione si sono fusi. "Da anni non facciamo un giorno di vacanza - conclude Dionys, da poco papà -. Neanche il tempo di veder nascere il piccolo che già volavamo in Inghilterra".

pguenzi@caffe.ch
@PatriziaGuenzi
16-07-2017 01:00

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

G20:
corteo pacifico
contro
le violenze

Ankara-Istanbul:
opposizione
in marcia
per la giustizia

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch