Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il mercato milionario
che finanzia la Jihād
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Dopo la presa di Mosul
tornerà la guerriglia
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I cyber guerrieri
alla guerra di Putin
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il nuovo mondo
secondo Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Libere di essere
mamme e lavoratrici
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il trionfo dei cibi
prêt-à-manger
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Soltanto la prevenzione
potrà metterci al sicuro
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca



ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.02.2017
Concorso per la nomina di vicedirettori/vicedirettrici delle scuole medie superiori
17.02.2017
Il Cantone Ticino dispone di un rating ufficiale pubblico Aa2 outlook stabile, assegnato dall’agenzia Moody’s Public Sector Europe.
15.02.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2017
10.02.2017
Rapporto d'attività 2016 della Sezione del lavoro
09.02.2017
Sono aperte le iscrizioni ai corsi maturità professionale MP2
07.02.2017
Concorso per funzioni di direzione e di vicedirezione delle scuole professionali secondarie e superiori per il periodo 2017/2021
02.02.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 2 febbraio 2017 alle ore 20:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
02.02.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 14 febbraio prossimo
18.01.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2016
12.01.2017
Newsletter DFP Ticinoinformazione - edizione dicembre 2016
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

FUORI CAMPO di Pierluigi Tami
Immagini articolo
La fame insaziabile
del Paris Saint Germain
Pierluigi Tami


La settimana che ha visto il ritorno in campo delle squadre impegnate in Champion’s League ha immediatamente regalato parecchi spunti di riflessione e analisi. E il primo è legato alla lettura delle statistiche. Quasi tutte le partite hanno visto i "numeri" contrastare con il risultato: la squadra con più corsa, più passaggi effettuati e con più possesso palla, spesso ha perso. Il che dimostra quanto sia necessario stare attenti alle statistiche nella valutazione di una partita e anche che - tutto sommato - è pur sempre quel che succede nelle due aree di rigore ad essere davvero importante ai fini del risultato.
A lasciare il segno su questi primi incontri di Champion’s è però certamente stata la sfida d’andata tra Paris Saint Germain e Barcellona, che ha visto i parigini imporsi con un risultato ampio e rotondo. Un 4-0 inaspettato soprattutto nella forma, più che nella sostanza. Di fronte c’erano infatti due grandi squadre, entrambe con grandi argomenti tecnici, tattici e fisici. Tutti, quindi, si aspettavano una partita aperta, con un lieve vantaggio addirittura in favore dei catalani, per il loro potenziale in attacco e per l’esperienza maturata.
E, invece, il campo ha mostrato una grande differenza. Quella nell’attitudine. Da un lato, la fame insaziabile del Psg, che ha affrontato la gara come fosse la partita dell’anno. Dall’altro i blaugrana, sembrati quasi assuefatti dall’abitudine a gare di questo tipo e, a volte, anche un po’ supponenti nei loro atteggiamenti. Ad esempio insistendo nel palleggio difensivo, che fa sì parte della loro filosofia di gioco, ma che è risultato inefficace e un po’ stucchevole in diverse occasioni nella serata di Parigi.
La lezione è quindi chiara. Anche con valori importanti sul piano tecnico, tattico e fisico, senza un’attitudine allo stesso livello è difficile ottenere risultati. L’esempio al Parc des Princes è stato palese, con l’enorme lavoro difensivo di due attaccanti come Di Maria e Draxler e con le infinite corse di Cavani. Un vero esempio da mostrare a tutti gli attaccanti, anche perché il terzetto parigino ha saputo essere utile alla squadra, mantenendo però la lucidità e realizzando le quattro reti. L’attaccante, insomma, può essere fortissimo, ma non deve mai dimenticare la fase difensiva.
Il 4-0 di Parigi si spiega quindi attraverso la fame e l’attitudine del Psg, mostrata da tutti e 11 i giocatori scesi in campo, a cui vanno aggiunti i tre subentrati durante la gara. Il Barça, invece,…
19-02-2017 01:00
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »









Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

“Muro umano”
in Messico
per protestare
contro Trump

Luci ai semafori
per salvare
chi usa troppo
gli smartphone

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch