Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il mercato milionario
che finanzia la Jihād
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Dopo la presa di Mosul
tornerà la guerriglia
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I cyber guerrieri
alla guerra di Putin
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il nuovo mondo
secondo Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Libere di essere
mamme e lavoratrici
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il trionfo dei cibi
prêt-à-manger
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Soltanto la prevenzione
potrà metterci al sicuro
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca



ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.02.2017
Concorso per la nomina di vicedirettori/vicedirettrici delle scuole medie superiori
17.02.2017
Il Cantone Ticino dispone di un rating ufficiale pubblico Aa2 outlook stabile, assegnato dall’agenzia Moody’s Public Sector Europe.
15.02.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2017
10.02.2017
Rapporto d'attività 2016 della Sezione del lavoro
09.02.2017
Sono aperte le iscrizioni ai corsi maturità professionale MP2
07.02.2017
Concorso per funzioni di direzione e di vicedirezione delle scuole professionali secondarie e superiori per il periodo 2017/2021
02.02.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 2 febbraio 2017 alle ore 20:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
02.02.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 14 febbraio prossimo
18.01.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2016
12.01.2017
Newsletter DFP Ticinoinformazione - edizione dicembre 2016
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

FUORI DAL CORO di Giò Rezzonico
Immagini articolo
Un'altra realtà narrata
con 140 grandi storie
Giò Rezzonico


I grandi movimenti artistici, anche se rappresentano momenti di rottura con l’arte che va per la maggiore in un determinato momento storico, hanno sempre profonde radici nel passato e creano i presupposti per nuovi modi di esprimere la realtà in cui viviamo. È questo il messaggio di Marco Goldin nella straordinaria mostra "Storie dell’Impressionismo", che si tiene a Treviso fino al primo maggio. Le "storie" sono raccontate attraverso 140 opere ben selezionate, provenienti da alcuni tra i maggiori musei del mondo e da collezioni private.
Si parte da Ingres e Delacroix a inizio ‘800 per passare alla scuola di Barbizon con Corot e Millet e arrivare all’impressionismo di Manet, Degas, Monet, Pissarro, Sisley, Cézanne, Seurat, Van Gogh e Gauguin. Ci si sofferma anche su quanto avveniva contemporaneamente a Parigi, con gli artisti del cosiddetto Salon, che andavano per la maggiore ed esprimevano un’arte fortemente legata al passato, verso cui gli impressionisti rappresentarono un momento di rottura. La mostra propone pure opere di artisti giapponesi, amati da Monet e dai suoi compagni di avventura, e di alcuni fotografi. La nascita della fotografia ha infatti profondamente inciso sul rinnovamento della pittura. L’impressionismo nell’esposizione di Goldin non è rappresentato fine a se stesso, ma nel suo profondo cambiamento e nel suo superamento, soprattutto con Monet e Cézanne. La mostra si chiude con due opere di questi  maestri che aprono all’astrattismo del XX secolo. Entrambi i quadri ritraggono degli alberi. "In questi alberi - osserva Goldin - lo sguardo e l’anima possono infine perdersi. Il percorso è compiuto, la pittura è diventata un’altra cosa da quella che avevamo conosciuto in principio (con il primo impressionismo, ndr)… Il pittore non accetta più la visione convenzionale, ma ricerca la prospettiva dell’anima".
L’esposizione celebra i 20 anni di Linea d’Ombra, la società fondata da Goldin per allestire in Italia mostre di grande successo, visitate dal 1996 a oggi da più di 10 milioni di persone, un record a livello mondiale. Accanto all’esposizione principale sugli impressionisti ce ne sono  altre due che ripercorrono i filoni principali di Linea d’Ombra: il ‘900 italiano e il rapporto con i grandi musei. La prima propone 55 opere di diversi autori italiani,  una per ogni anno dal 1945 al 2000. La seconda ospita tre capolavori provenienti dalla Scottish National Gallery di Edimburgo, di Tiziano, Rubens e Rembrandt, tre maestri a cui gli impressionisti hanno guardato con attenzione. Per darvi la possibilità  di visitare queste esposizioni, che in tre mesi hanno già avuto oltre 150 mila visitatori, "il Caffè" organizza assieme ad AutoPostale Regione Ticino un viaggio dei lettori che si terrà il 22 e 23 aprile. La partecipazione include viaggio in torpedone granturismo, visita guidata di Treviso, ingresso alla mostra con visita guidata, pernottamento con trattamento di mezza pensione, e costa 325 franchi a persona (55 supplemento singola). Per iscriversi telefonare al numero 058 448 37 53.
19-02-2017 01:00
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »









Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

“Muro umano”
in Messico
per protestare
contro Trump

Luci ai semafori
per salvare
chi usa troppo
gli smartphone

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch