Altri articoli
di 0
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
16.12.2019
L’Ufficio dell’ispettorato del lavoro ha pubblicato le date dei corsi di formazione inerenti la Legge federale sul lavoro e relative Ordinanze, previsti durante l’anno 2020
12.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2019
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una legge razziale
a rischio per l'India
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Si scenderà a patti
con il sistema-Terra
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

LE PAROLE di Franco Zantonelli
Immagini articolo
Una pizza inquinante,
non rispetta il clima
Franco Zantonelli


L’ultima scoperta sull’inquinamento atmosferico è che a provocare alti tassi di CO2 sono i forni delle pizzerie. Intendiamoci, sempre che si tratti di forni a legna. Non sappiamo se il tema sia stato affrontato a Davos, al Wef diventato ecologico in omaggio a Greta Thunberg.
La questione è stata invece denunciata, nei giorni scorsi, dall’Arpa, l’Agenzia regionale protezione ambientale della Lombardia. Stando alla quale i macchinari che vanno a legna, quindi in particolare quelli delle pizzerie come pure dei panifici, fanno il doppio dei danni dei motori diesel. Si potrebbe parlare, a questo punto, di una vera e propria pizza connection ai danni del clima.

Ladri di neve! Sarebbero gli svizzeri agli occhi degli abitanti di Haut Saugeais Blanc, una piccola stazione invernale francese situata nel massiccio del Giura, a circa 1200 metri di quota. Dove l’innevamento quest’inverno è inesistente. Così, invece di fare drammi, il comune ha pensato di prenderla sul ridere, denunciando, sulla propria pagina Facebook, il sequestro di "una sostanza acquosa dal colore bianco", che manca da Haut Saugeais Blanc sin dall’aprile scorso.
E che "è stata avvistata in Svizzera", prosegue il comunicato pubblicato sul social media. Pare che l’iniziativa abbia avuto un certo successo, nel senso che ne ha parlato la stampa transalpina anche se la neve, da quelle parti, non è attesa prima di una decina di giorni. Per poi scomparire per sempre, tra una decina d’anni. Così, almeno, prevedono gli esperti, per le località situate sotto i 2500 metri.

Orgogliosa dopo aver riempito di quote rosa 250 cartelli stradali destinati ai pedoni, la Sindaca di Ginevra, Sandrine Salerno, si è infuriata appena appreso che una delle sue creature, ovvero una delle figure femminili che avevano sostituito quelle maschili, era finita in pezzi. "Cartello vandalizzato…evidentemente è troppo chiedere a certa gente di accettare i cambiamenti", ha tuonato l’esponente socialista su un social network, non appena informata del malfatto.
Criticata e irrisa per aver speso 56 mila franchi del contribuente in nome della parità pedonale, la signora Salerno ha ritenuto che il cartello distrutto fosse rimasto vittima di un gesto machista. In realtà era stato centrato da un automobilista che aveva perso il controllo della propria vettura. Va comunque dato atto alla sindaca ginevrina di aver rettificato il tiro scusandosi, non appena venuta a conoscenza del malinteso. Del quale, tuttavia, ha pensato bene di incolpare i servizi urbani. "Non si insegna mica ai bambini di contare fino a 7 prima di parlare?", l’ha rimproverata la Tribune de Genève.
26-01-2020 01:00

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

India:
il Gange
accoglie
i fedeli

Francia: a Parigi
si festeggia
il capodanno
lunare cinese

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00