Altri articoli
di 0
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
23.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 4 novembre 2019
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Bipartitismo in stallo
da Madrid a Londra
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

NUMERI di Loretta Napoleoni
I progetti miliardari
per i canali online
Loretta Napoleoni


La concorrenza nel mercato dell’intrattenimento online e in casa diventa sempre più serrata dal momento che gli ultimi aficionados del grande schermo sono i baby boomer. I loro figli e nipoti preferiscono il piccolo schermo e non disdegnano quello piccolissimo, lo schermo dello smartphone. L’ultimo ingresso è quello della Walt Disney che questa settimana ha lanciato negli Stati Uniti e in Canada il suo canale, Disney con un successo inaspettato. Nelle prime 24 ore ha avuto 10 milioni di sottoscrittori, tanti quanti Hbo ne ha collezionati in quattro anni. Naturalmente le azioni della Disney sono salite immediatamente dell’8,6% mentre quelle di Netflix, il suo concorrente più importante, sono calate del 3,7%.
Il successo del lancio di Disney è anche dovuto ad un’alleanza strategica siglata con Verizon, il sistema di telefonia americano, che ha dato ai suoi 19 milioni di clienti un anno di abbonamento gratis al canale della Disney. Non si sa quanti clienti di Verizon abbiano aderito all’offerta, ma è evidente che l’accordo ha giocato un ruolo di primo piano nell’esito positivo del lancio di Disney in un mercato dove sono presenti concorrenti importanti e ben consolidati.
Disney mira infatti a conquistare fette di mercato controllate dai giganti dello streaming come Netflix, Amazon e Apple, una finalità non facile da raggiungere. La Disney ha grandi progetti per il futuro, vuole assicurarsi dai 60 milioni ai 90 milioni di spettatori entro il 2024, obiettivo preposto quando si è deciso di lanciare il nuovo canale. Per riuscirci dovrà strappare alla Netflix il 10% dei suoi abbonati.
Per ora con 7 dollari al mese, meno dell’abbonamento mensile di Netflix, i clienti di Disney avranno accesso a tutti i film, inclusa la serie Star Wars, e gli spettacoli della Disney e delle società di produzione sue alleate come la Pixar e la Marvel. In più la Disney conta di spendere nei prossimi dodici mesi un miliardo di dollari in nuovi programmi di intrattenimento. È chiaro infatti che la lotta per conquistare fette importanti del mercato dello spettacolo online si svolge su un terreno diverso dal grande schermo, dalle serie televisive agli spettacoli di varietà ad hoc per i sottoscrittori, dove la Disney ha ancora molto da imparare dalle sue rivali.
17-11-2019 01:00

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Praga:
la tecnologia
delle dittature
in mostra

Iran in piazza
contro il caro
carburante.
Un morto a Sirjan

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00