Altri articoli
di 0
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
16.12.2019
L’Ufficio dell’ispettorato del lavoro ha pubblicato le date dei corsi di formazione inerenti la Legge federale sul lavoro e relative Ordinanze, previsti durante l’anno 2020
12.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2019
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una legge razziale
a rischio per l'India
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Si scenderà a patti
con il sistema-Terra
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

NUMERI di Loretta Napoleoni
I mercati reagiscono
all'influenza cinese
Loretta Napoleoni


La nuova, potenziale pandemia non poteva scoppiare in un momento peggiore, alla vigilia del capodanno cinese, quando centinaia di milioni di persone si muovono per ricongiungersi con la propria famiglia. E la città di Wuhan, al centro della Cina, dove vivono 19 milioni di persone ed epicentro dell’infezione, è un nodo di svincolo importantissimo per i trasporti. Il virus, che pare provenga dal mercato del pesce e della carne di Wuhan, è simile alla Sars del 2002-2003, si tratta di un’infezione che ha saltato la specie, e cioè dagli animali è passata all’uomo. Sono questi i virus più pericolosi e più difficili da debellare perché mutano.
Tra il novembre del 2002 ed il luglio del 2003, quasi 800 persone sono morte nel mondo a causa della Sars, la maggior parte delle vittime si è verificata in Cina ed ad Hong Kong. Fortunatamente si riuscì a contenere l’epidemia vicino all’epicentro. Alcuni esperti fanno notare che allora il sistema dei trasporti in Cina e nel resto del mondo era meno sofisticato e sviluppato, ad esempio non c’erano i treni ad alta velocità, anche i costi erano più alti e quindi il volume di spostamenti era inferiore a quello attuale. Preoccupa, dunque, l’alta mobilità e facilità di movimenti geografici odierna, specialmente vicino all’epicentro dell’epidemia, perché facilita il contagio e riduce l’efficacia delle misure di contenimento. È però anche vero, fanno notare le autorità cinesi, che il sistema sanitario cinese è oggi più attrezzato che nel 2002-2003 per un tipo di epidemia simile alla Sars.
Memori di ciò che avvenne con la Sars, con l’influenza H1N1 del 2009 e con l’ebola del 2014, i mercati finanziari non condividono l’ottimismo delle autorità sanitarie cinesi ed hanno subito reagito negativamente, anticipando una contrazione dell’economia. Durante la Sars la crescita economica cinese rallentò, Hong Kong scivolò nella recessione e gli indici di borsa sia in Cina che ad Hong Kong subirono una seria flessione. L’economia non si riprese fino a quando non venne debellata l’epidemia.
È chiaro che con un tasso di crescita odierno, inferiore a quello del 2002-2003, e con la crisi politica di Hong Kong ancora non risolta, l’impatto dell’attuale epidemia sarà amplificato rispetto al passato. È forse per questo che Xi Jinping ha parlato alla nazione esortandola a non sottovalutare il pericolo del nuovo virus ed a stare molto attenti al contagio.
26-01-2020 01:00

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

India:
il Gange
accoglie
i fedeli

Francia: a Parigi
si festeggia
il capodanno
lunare cinese

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00