function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Dopo l'intervista ad Antonio Valmaggia, scende in campo il Cicap
Immagini articolo
Sfida all'acchiappafantasmi,
"Cerchiamo insieme gli spiriti"
VANNI CARATTO


Ha letto l'articolo sul Caffè di metà settembre sui fenomeni paranormali del cantone, indagati da Antonio Valmaggia, ed è rimasto colpito da quei racconti. Al contrario di Valmaggia, però, non crede agli spettri e quindi ha decio di lanciare una sfida all' 'acchiappafantasmi': "Cerchiamo di verificare insieme se quei fenomeni sono qualcosa di inspiegabile per la scienza o se, invece, si possono trovare altre soluzioni".
Paolo Attivissimo è da poco il responsabile del Comitato per il controllo delle affermazioni sul paranormale del canton Ticino e al proposito ha un atteggiamento molto pragmatico: "Valmaggia dice che ha uno strumento per rilevare la presenza di fantasmi: si potrebbe andare insieme in una casa dove si suppone ci siano spiriti e verificare insieme cosa sta succedendo", propone. "Un modo classico di procedere della scienza è predisporre un metodo di controllo su ogni evento studiato. Mi spiego: se Valmaggia rileva gli spiriti con una bacchetta avvicinandoli ad un oggetto appartenuto ad una persona particolare, possiamo prendere quell'oggetto e un altro senza 'presenze' e studiare se il suo strumento si comporta diversamente".
Anche sulla casa con la macchia di sangue sul muro che compare e scompare, l'esperto del Cicap avanza una proposta: "Io non posso dire a priori cosa sia: prendiamo un campione della macchia e lo facciamo analizzare da un laboratorio privato. Poi prendiamo un campione anche dell'intonaco e facciamo lo stesso. Magari si scopre che ci sono sbalzi di umidità o di altre condizioni che creano il fenomeno".
Per Attivissimo, in molti casi, si tratta comunque di fenomeni di suggestione; e non sempre c'è la malafede di qualcuno.
"Un caso classico è quello degli oggetti che si spostano o volano in casa: si è dimostrato che spesso, quando c'è un bambino in casa, é il figlio che lancia o sposta gli oggetti di nascosto, perché ci sono dietro problemi di attenzione mancata da parte dei genitori. Abbiamo molti filmati con la telecamera nascosta che svelano queste situazioni e sono altrettanto impressionanti di un fenomeno paranormale per l'atteggiamento del ragazzo". A volte però non c'entra la mano umana: "Un caso che ha fatto scuola è stato quello di una casa dove le porte di chiudevano da sole e senza spiegazioni plausibili - continua-. Sembrava inspiegabile. Poi un'analisi attenta ha dimostrato che erano dei piccoli cambiamenti di pressione dell'aria a provocare quei movimenti delle porte".

vcaratto@caffe.ch
16.10.2010


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
14.01.2021
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2020
13.01.2021
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 25 gennaio prossimo
16.12.2020
Prova annuale delle sirene d’allarme 2021
15.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, dicembre 2020
11.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2020
09.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2020
02.12.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 dicembre 2020
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La sovranità perduta
blocca il dialogo con l'Ue
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I patti dell'intelligence
con i trafficanti di droga
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Confinamento più efficace
dei negoziati dell'Onu
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Belgio: dorme
nel suo bar
per protesta
contro le chiusure

La CDU
sceglie l’erede
di Angela
Merkel

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00