Dai saluti romani agli urli di guerra agli strappi al protocollo
I "messaggi sociali"
dai campi alle tribune
MAURO SPIGNESI


Pugni alzati al cielo, saluti romani davanti alla curva, atleti che si inginocchiano per protesta. C’è di tutto, se si va a pescare nei "messaggi sociali", tra calcio, basket e altri sport. Quelli di Granit Xhaka e Xherdan Shaqiri sono solo gli ultimi strappi al protocollo sportivo di un Mondiale preceduto dalle polemiche. A maggio, infatti, a Londra, i campioni di origini turche della Nazionale tedesca Mesut Özil e Ilkay Gündogan si erano fatti fotografare sorridenti con il presidente Erdogan. E l’allenatore Juergen Loew aveva fatto osservare che "se si gioca per la Germania, bisogna rappresentare il Paese e i suoi valori". Certo, loro non erano in campo in mondovisione. Lo erano invece le star afroamericane del basket, del baseball e del football, che si erano inginocchiati per protesta contro Donald Trump invece di restare in piedi durante l’inno Usa. Tanto che erano intervenute le federazioni minacciando multe.
Nel novembre del 2012, poi, c’era stato l’episodio che aveva coinvolto Shaqiri e Mario Mandzukic. Quest’ultimo, dopo la rete del vantaggio del Bayern Monaco sul Norimberga, aveva fatto il saluto romano mentre lo svizzero aveva fatto il saluto militare. Ed erano seguite polemiche a non finire. Un po’ come quelle scatenate dal celebre gesto di Paolo Di Canio che dopo un gol con la Lazio era andato sotto la curva e anche lui aveva fatto il saluto romano.
Nel 2013, invece, la Fifa aveva squalificato per 10 gionate il difensore croato Josip Simunic per comportamento discriminatorio: alla fine di una gara contro l’Islanda aveva preso in mano il microfono e gridato ai tifosi "per la patria!", l’urlo di guerra degli ustascia, alleati dei nazisti. Tanto che lo slogan è accostato al tedesco "Sieg Heil". m.sp.
24.06.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Una cultura politica
di vuote banalità
L'INCHIESTA

Non solo Medtech
nel polo di ricerca
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lo stile smarrito
dai perdenti di successo
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Senza il riciclaggio
non si salva il clima
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La guerra degli 007
all'ombra dell'Europa
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato
12.04.2019
Pubblicato il rendiconto 2018 del Consiglio della magistratura
08.04.2019
Online la Città dei mestieri della Svizzera Italiana, con informazioni e aggiornamenti sui lavori in corso verso l'apertura
03.04.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 10:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
01.04.2019
Tiro obbligatorio 2019
21.03.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 21 marzo 2019 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Sudan,
si dimette
anche il leader
del golpe

Gilet gialli
a prova
di legge
anti-casseur