Il presidente dell'Autorità di vigilanza chiede più controlli
Immagini articolo
"Restano ancora
troppi furbetti del fisco"
ANDREA BERTAGNI


Da quando sono state introdotte, nel 2010, le autodenunce fiscali in Ticino è emersa una sostanza di oltre due miliardi di franchi. Tutto bene, dunque? Non proprio. "Ci sono ancora professionisti che operano in zone grigie - afferma Marco Bertoli,  presidente dell’Autorità di vigilanza sui fiduciari - in realtà pseudo specialisti, di fatto abusivi, che non hanno l’abilitazione e sono responsabili dei maggiori disastri".
Sì, però non crede che sia un po’ tutto il settore a dover fare autocritica?
"Sono d’accordo. Un’autocritica è sicuramente doverosa. Anche se negli ultimi 20 anni si è assistito a un cambiamento d’approccio della categoria. Un tempo però, è vero, si è stati un po’ troppo elastici. Certe pratiche erano permesse".
Oggi cosa è cambiato?
"Abbiamo un apparato normativo adeguato. Purtroppo esistono ancora personaggi che operano al di fuori delle normative, ricorrendo a scappatoie e sotterfugi che però hanno un futuro corto. Chi fa circolare denaro a Dubai o nei Paesi dell’Est Europa prima o poi viene pizzicato e tutto viene portato alla luce del sole".
Non si possono fermare prima?
"La nuova legge federale sui servizi finanziari, che entrerà in vigore nel 2020, porterà più controlli. Non sarà però uno strumento migliore per evitare zone grigie".
Cosa intende?
"Senza una dotazione sufficiente di strumenti adeguati anche una legge migliore non può diventare la panacea di tutti i mali. Credo che gli strumenti migliori siano quelli che permettono ai vari organi statali di scambiarsi maggiori flussi di informazioni.
Ad esempio?
Un notaio che costituisce una società finanziaria dovrebbe avere l’obbligo di verificare che la persona che si presenta è autorizzata alla professione. Allo stesso tempo all’Ufficio registri dovrebbe essere permesso o imposto di verificare l’abilitazione dell’attività finanziaria allorquando è costituita una società con questi scopi. Stessa cosa una commissione di intermediazione immobiliare andrebbe eseguita soltanto in presenza di un fiduciario immobiliarista abilitato".
Perché oggi non è già così?
"No, oggi questa messa in rete di informazioni non c’è ancora. E con la nuova legge federale non credo che si arrivi a tanto. C’è però ancora tempo per adedeguarsi".
Nel frattempo ci sarà da aspettarsi altri capitali evasi dalle autodenunce?
"Non lo escludo. Spesso è proprio al momento dell’autodenuncia, dal loro esame approfondito da parte delle autorità competenti, che ermergono eventuali malversazioni".

abertagni@caffe.ch
13.01.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Se il parco verde
va a finire in fumo
L'INCHIESTA

Un tempo miniere d'oro
ora stabili abbandonati
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I migranti di successo
incrociano i loro destini
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Quel Modi indiano
piace a Usa e Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dall'Iran sino a Kim
donald alza il tiro
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
13.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, giugno 2019
12.06.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 24 giugno 2019.
12.06.2019
Pubblicato il rapporto annuale 2018 sul programma di monitoraggio ICP-Waters [www.ti.ch/aria]
11.06.2019
Qualità dell'aria in Ticino: rapporto 2018 [www.ti.ch/aria]
07.06.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha rinnovato il suo portale tematico, modificando e aggiornando parte della documentazione [www.ti.ch/commesse]
05.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2019
31.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2019
23.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2019
22.05.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 3 giugno prossimo
21.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Slovacchia
si insedia
la Presidente
europeista

Haiti in piazza
vuole
le dimissioni
del presidente