function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
Il sociologo Bertossa e l'invecchiamento dei cittadini
"La politica modifichi
i piani per gli anziani"
MAURO SPIGNESI


"Da tempo si è innescato un circolo vizioso. A fronte della crescita del numero di anziani calano le pensioni e aumenta invece il bisogno di nuove strutture e servizi", dice Luca Bertossa, sociologo, ricercatore e autore di studi sui mutamenti dei valori e delle condizioni della popolazione.
Parlava del circolo vizioso. Come si può spezzare?
"In tanti cantoni gli over 65 hanno superato i giovani. La politica deve fare una riflessione seria. Perché questa tendenza ci dice che bisogna attrezzarsi, modificare probabilmente gli indirizzi dei programmi sociali. Lo scenario che ci troveremo davanti tra qualche anno non è sicuramente quello che avevano previsto".
Serviranno più strutture?
"Se oggi poniamo l’accento sulla terza età, domani si dovrà pensare a cosa fare per la quarta età. Per gli ottantenni che non saranno più autosufficienti e avranno bisogno di assistenza, perché contrariamente a 50 anni fa non c’è più la famiglia a sostenere gli anziani. I figli, i nipoti, difficilmente lo faranno".
E quindi, tornando alla domanda, serviranno più strutture?
"Sì. Ma soprattutto più personale. Bisognerà formare infermieri e altri specialisti e la mia impressione è che si stia sottovalutando l’emergenza. È una grande sfida quella che ci aspetta. Inoltre, non tutte le persone sono adatte ad occuparsi di anziani perché è un lavoro emotivamente pesante".
Le pensioni sono da tempo scivolate verso il basso. Come si supera questo problema?
"Quando parlavo di circolo vizioso intendevo tutti questi nuovi scenari che si incastrano l’uno con l’altro. Gli anziani avranno meno soldi e servirà necessariamente un intervento sociale visto che le case di riposo hanno rette sostenute. Dove si troveranno questi soldi e se sarà necessario ritoccare verso l’altro le rendite pensionistiche o trovare un sistema di sussidio per pagare le rette, ecco, onestamente non lo so".
m.sp.
08.09.2019


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Notte
di violenze
nelle città
statunitensi

La lenta
ripartenza
della cultura
europea

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00