Il diario
Il nostro buonsenso,
una bussola della vita
GIUSEPPE ZOIS


Caro Diario,
è abbastanza naturale  che l’attenzione di cronisti e commentatori si orienti su persone e fatti che a vario titolo dominino la scena di giornata. È bene però avere occhio anche per gli umori dei cittadini: sono un termometro che aiuta a rilevare la temperatura del vivere, di quelle attese che spesso sfuggono alle intercettazioni della quotidianità. Nei giorni scorsi, ad esempio, c’è stato sul CdT un bell’intervento di una lettrice - Tiziana Gianascio, di Gravesano - che ha sollevato un’interessante questione come il buonsenso e la necessità di riprenderne una sana ed estesa pratica.
LA LETTRICE ha posto nella sua lettera domande non oziose né trascurabili, confinanti con l’area di un altro illustre in precarie condizioni di salute, qual è il rispetto. Si parla tanto di nuova sensibilità per il clima e l’ambiente, ma poi le smagliature nella rete del nostro agire non si contano. Si consideri appunto l’inquinamento, dove tra il dire e il fare c’è di mezzo non più solo il mare ma un oceano. Siamo inclini ad autoassolverci. Ma perché, si chiedeva la signora Tiziana, è sempre colpa dell’altro e non ci si fa una salutare introspezione?
LA LINGUA BATTE dove il dente duole e ho trovato al riguardo un’interessante convergenza d’auspicio. In una recente intervista con lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet, il discorso è caduto ad un certo punto sulla cattiva salute del buonsenso. "Lo so che è malmesso, ma non per questo dobbiamo desistere, anzi dovremmo smetterla d’inventarci sempre cose nuove: il buonsenso è fondamentale. Se una madre vede suo figlio che sta per 6 ore sul telefonino, è elementare buonsenso farlo smettere". Diagnosi lucida e chiara e non rifugiamoci nelle solite scappatoie del paternalismo.
PURTROPPO nel linguaggio comune il buonsenso è confuso con banalità e conformismo. Bisognerebbe spiegare, mi scrive una docente, che non è sinonimo del "senso comune", con facili derive in acritiche prese di posizione e populismi. Il buonsenso è virtù del singolo; la ragione e l’equilibrio dovrebbero guidare i nostri percorsi, con alcuni passaggi obbligati. La credibilità degli adulti dipende proprio dalla capacità di non venir meno ai capisaldi dell’essere dentro una comunità, con diritti e doveri, regole e osservanza.
I FORTUNATI in grado di giudicare con discernimento le situazioni comprendono le necessità pratiche del momento e sanno regolarsi. Migliore maestra rimane l’esperienza: la propria, che insegna ad apprendere dagli errori; e l’altrui, che aiuta a riflettere, aggiustando dove si fosse fuori misura.
08.09.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
30.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2019
27.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2018
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Per ora fare il pieno
costerà a tutti di più
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Spagna: studiava
per colpire,
arrestato jihadista

Germania, accordo
con il Messico
per reclutare
infermieri

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00