A Castagnola i prezzi degli immobili ai livelli di Singapore
Immagini articolo
Il super lusso frena
nel mercato della casa
CLEMENTE MAZZETTA


A Lugano si passa dai 7’500 franchi al metro quadro per un appartamento pregiato, ai 9mila per una casa con giardino, agli 11’500 per un attico. Siamo su un livello mediamente inferiore a quello di Zurigo (vedi grafico). Ma si arriva anche ai 15mila per un villa di 300 metri quadri. E si superano i 22mila franchi a Castagnola (quasi ai livelli di Singapore).
Mentre in Europa si parla di rallentamento del mercato immobiliare, nel "Ticino da bere" (Lugano, Collina d’Oro, Ascona) la situazione non sembra così difficile, anche se gli anni buoni sono dietro l’angolo.  
"Non ci lamentiamo - dice Claudia Tresch, responsabile dell’agenzia  Engel&Völkers di Ascona –,  la clientela germanica e svizzero tedesca ha riscoperto la qualità del nostro territorio, la sicurezza, il clima mediterraneo". Per la fascia media, quella che va dagli 800mila franchi ai 6 milioni di franchi, osserva Tresch, i prezzi sono sostanzialmente stabili rispetto al 2018:  "Il costo di questi immobili varia ovviamente molto dalla posizione, dalla qualità di costruzione, dalle caratteristiche complessive, ma indicativamente è un settore con cifre che vanno dai 9/10mila franchi ai 15mila al metro quadro".  
È il segmento del lusso, fra i 15 e i 25mila franchi quello che trova maggiori difficoltà. "Pur in un mercato  abbastanza continuo - aggiunge Tresch – rispetto al passato abbiamo più difficoltà a piazzare immobili di alto  standing, come le ville di oltre i 10 milioni".  La commercializzazione richiede molti più giorni rispetto al segmento medio. Anche per un’analisi dell’Ubs di maggio 2019, in Ticino il mercato degli immobili pregiati ha registrato una contrazione. "La  domanda, soprattutto nel segmento del lusso che dipende dall’estero, è diminuita sostanzialmente e quindi i tempi di commercializzazione sono saliti notevolmente - conferma Fabio Guerra, direttore dell’agenzia Wüest Partner di Lugano, che  descrive un mercato immobiliare rallentato, ma ancora buono: "In generale bisogna distinguere tra il segmento del lusso con delle flessioni di prezzi anche fino al 30% rispetto al picco del 2015 e il settore medio-basso che ha subito una lieve flessione. Ma va ricordato che la forte crescita dei prezzi in passato (2003-2015) è andata sopratutto a favore del lusso, che ora ritornano in un ambito più ragionevole".
Nonostante la grande offerta disponibile dovuta all’effervescenza edilizia, i prezzi però non scendono come dovrebbero, come dice (vedi articolo a fianco)  Alberto Montorfani della Svit. Permane anche una criticità all’accesso alla proprietà, frenata dalle difficoltà di finanziamento, del cosiddetto calcolo di sostenibilità delle banche. Anche per la Wetag Consultig, agenzia nel settore di immobili pregiati, la contrazione del mercato del lusso nei primi mesi dell’anno è stata più evidente a Lugano, meno orientata verso i clienti del nord, rispetto a Locarno e Ascona, più verso i clienti italiani o dell’Est.
"La diminuzione dei prezzi è rallentata e sembra essersi stabilizzata", aggiunge Guerra. E questo in un mercato  che ha  una dinamica e una caratteristica prettamente regionale. "Nonostante tutto, ad oggi (2019) i prezzi nel Locarnese si situano in tutti i segmenti circa l’85% al di sopra dei prezzi del 2000 - conclude Guerra -. I prezzi nella regione di Lugano sono a circa il 130% rispetto al 2000".
22.09.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
02.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 ottobre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Brexit è legata
al concetto di sovranità
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Forze turche
bombardano
per sbaglio
quelle Usa

Manifestanti
attaccano
la sede di Total
a Parigi

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00