Fogli in libertà
Immagini articolo
Io speriamo
ke mella chavo
RENATO MARTINONI


I media italiani stanno dando risalto a una lettera indirizzata al governo del Belpaese. È stata sottoscritta da seicento accademici, di varie discipline. Tutti si dicono preoccupati perché, nelle tesi di laurea, all’università dunque, si fanno errori di lingua da terza elementare. Immaginarsi quello che si dovrà leggere alle elementari… Più in generale si teme il tracollo generalizzato della lingua. Servono interventi urgenti, dice l’accorato appello. E ci vuole la volontà politica per farlo.
Se i giovani di oggi scrivono spesso male e si esprimono con fatica la colpa è dei loro modelli quotidiani: troppe immagini e troppo poche parole. E quelle poche parole vengono tutte o quasi affidate agli sms, ai twitter, alle mail, ai tag immortalati sui muri con lo spray. È probabile però che il problema abbia radici più distanti. Occorrerà pensare per esempio alla fine del secolo passato, quando la didattica inneggiava alla libertà di espressione (lasciamoli parlare e scrivere come vogliono, questi ragazzi, senza inibizioni): quando la "squolla" abbondava di parolone come "interferenze", "obiettivi", "livelli soglia", "competenze". A questo si aggiunga, se vogliamo andare più lontano, una tradizione oratoria, quella toscaneggiante, tutta basata sul "parlare elegante" invece che sul "parlare preciso". Ma si sa: conta fare bella figura più che farsi capire. Cosa succederà in futuro? Non lo sappiamo ma non è lecito essere troppo ottimisti. Arriveremo a esprimerci soltanto a gesti? Così non faremo più errori. O forse useremo, come si dice oggi, nuovi codici comunicativi? Chissà chi lo sa? Intanto, chiedono i firmatari, serve un piano d’emergenza. Dalle elementari alle medie: dove occorrerà tornare a studiare l’ortografia e la grammatica. La scuola da sola però non basta: così come non bastano, da soli, i linguisti e gli esperti di cose pedagogiche.
La lingua, è bene ricordarlo, non è solo grammatica, ma logica, capacità di scegliere le parole giuste per il contesto giusto, e via di seguito. E soprattutto, non ci sono alternative, bisognerebbe tornare a leggere: anche se oramai il sessanta per cento dei giovani non lo fa. O meglio legge, ma non i libri né i giornali: solo messaggini e cinguettii. Consoliamoci, tuttavia. Anche la gloriosa, radiofonica "Costa dei barbari" chiamava Dardàno, nell’aprire le pagine del suo vocabolario della lingua italiana, il linguista Dàrdano. Tanto per dire che chi non ha peccati scagli la prima pietra…
12.02.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Ritorna la grande crisi
delle case non affittate
L'INCHIESTA

Crolla drasticamente
il numero di migranti
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Una passione comune
per il sovranismo Usa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Dietro le autonomie
solo forza economica
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'agonia del Califfato
non esclude attacchi
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
13.10.2017
Concorso letterario "Castelli di carta" – Cerimonia di premiazione, martedì 24 ottobre 2017, ore 18.30
13.10.2017
Aggiornata la pagina Protezione ABC con la pubblicazione dei dati statistici inerenti gli interventi del picchetto NOI nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
04.10.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 16 ottobre 2017.
28.09.2017
Pubblicati i dati statistici del passaggio di autobotti con merci pericolose sull'autostrada A2 presso Coldrerio nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
26.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2017
25.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2017
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Convocato
il parlamento
catalano
in settimana

Trump:
Apertura
dei files relativi
al caso Kennedy