Fuori dal coro
Immagini articolo
"Alptransit è simbolo
di apertura al mondo"
GIÒ REZZONICO


Il mese scorso abbiamo avuto un’affluenza di turisti per Pasqua come non la si vedeva da anni", racconta soddisfatto Guido Casparis, proprietario dell’albergo Ronco a Ronco sopra Ascona, gerente del Du Lac a Locarno e del ristorante Bucadiciannove al golf di Ascona. "E, a differenza del passato - prosegue - un numero crescente di turisti, provenienti soprattutto dalla Svizzera tedesca, ci ha raggiunti in treno". Effetto Alptransit?, chiediamo. "Certamente, i turisti apprezzano tantissimo questa nuova offerta di trasporto, ma …". C’è quindi un ma? "Sì. Fino a Bellinzona si arriva velocemente, ma poi se ci si reca a Locarno bisogna cambiare treno e una volta giunti nella città i trasporti non sono migliorati, soprattutto se la propria destinazione è periferica". Cosa si sarebbe potuto fare? "Migliorare i trasporti pubblici, ma non solo. Si potrebbero mettere a disposizione dei turisti biciclette, moto e auto a noleggio. E invece si è dormito, senza rendersi conto che il Ticino sta diventando una città diffusa, che va servita. Un’esigenza che diventerà ancora più acuta a fine 2020 quando verrà aperto anche il tunnel di base del Ceneri, che collegherà i tre centri principali - Locarno, Lugano e Bellinzona - in circa 20 minuti tra loro. Bisogna rendersi conto che il turismo è una fonte economica importante per il nostro paese e pertanto va valorizzato".
L’approccio al turismo di Guido Casparis è particolarmente interessante, perché prima di dirigere l’albergo di famiglia a Ronco sopra Ascona, ha studiato economia negli Stati Uniti ed ha lavorato in seguito come dirigente nell’industria: dapprima alla General Motors, quindi alla Interroll e infine alla Prodir. È più difficile, gli chiediamo, condurre un albergo o una fabbrica? "Certamente un piccolo albergo, perché bisogna occuparsi di una molteplicità di cose differenti, mentre il lavoro in un’industria come la Prodir, che quando la dirigevo io occupava 300 persone, è più strutturato e permette di contare su specialisti di settore".
Quindi lei vede Alptrasit come un’opportunità, che bisogna però saper sfruttare. "Certo, ma comporta anche dei rischi: dobbiamo evitare di diventare un semplice corridoio tra Milano e Zurigo. Disponiamo di tutte le carte per evitare questo pericolo - una posizione geografica privilegiata, un clima e un’economia favorevoli, una qualità di vita invidiabile - ma dobbiamo saperle valorizzare. Una risposta valida che va a mio parere nella giusta direzione l’ha saputa dare Lugano con il Lac (Lugano Arte e Cultura). È fondamentale aprirsi in tutti i sensi - commerciale, politico, culturale - e in tutte le direzioni. La chiusura sarebbe la nostra morte. Ed io apprezzo particolarmente Alptransit perché mi sembra un simbolo di questa apertura, sia verso il resto della Svizzera che verso l’Europa, sia, dal 2020 con l’apertura del tunnel di base del Ceneri, a livello regionale per abbattere le barriere che ancora esistono tra Sopra e Sottoceneri".
14.05.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il Califfo capitola
ma non all'estero
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Da al Quaeda a Isis
tutto si è semplificato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nei menù si trova
la civiltà del domani
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
25.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2017
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017
14.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2017
11.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2017
07.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, secondo trimestre 2017
07.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2017
06.09.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 settembre 2017.
05.09.2017
Pubblicati i dati di quattro ulteriori punti di misura delle PM2.5 in Ticino: Airolo, Locarno, Brione e Pregassona [www.ti.ch/oasi]
30.08.2017
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2016
30.08.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2017
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Corea del Nord:
bombardieri
Usa sorvolano
le coste

Francia:
i "ribelli"
in piazza
contro Macron

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch