Fuori dal coro
Immagini articolo
Come sta cambiando
il mestiere del banchiere
GIÒ REZZONICO


Quale futuro per il sistema bancario ticinese? La nostra inchiesta approda a Bellinzona alla Società bancaria ticinese, la più antica banca del cantone ed una delle più piccole, tuttora a gestione familiare. "In futuro - afferma Stefano Resinelli, attuale direttore generale dell’istituto -, le strategie di gestione avranno vita sempre più breve e di conseguenza anche i nostri tempi di decisione dovranno diventare ancora più rapidi. Dovremo dotarci di grosse capacità di adattamento, perché se fino a qualche anno fa le strategie avevano alcuni anni di vita, in futuro rischiamo che non si parli più di anni, bensì di mesi. D’altra parte il sistema bancario elvetico presenta in questo momento parecchie incognite, soprattutto per quanto riguarda l’attività con la clientela italiana. Sta cambiando anche il ruolo del consulente. Grazie a nuove tecnologie sempre più sofisticate il cliente potrà svolgere molte operazioni in proprio senza più ricorrere al nostro personale, che dovrà saper assumere un ruolo diverso: orientare la clientela affinché possa usufruire delle nuove tecnologie, senza perdere però il rapporto umano e di fiducia per aiutare nelle scelte".
E per una banca come quella che lei dirige cosa significano questi mutamenti tanto profondi? "Per certi aspetti le nostre dimensioni costituiscono un importante vantaggio, perché siamo dotati di una struttura agile che può decidere in tempi brevi. La nostra sfida principale sarà quella di riuscire ad interpretare i cambiamenti adattando velocemente la nostra offerta alla clientela. I pagamenti o altre operazioni bancarie verranno effettuate dalla clientela, ma per operazioni più complesse sarà sempre necessario l’intervento e la consulenza dell’esperto. La nostra clientela è molto affezionata e legata alla nostra banca, spesso da generazioni. Sono convinto che continuerà ad avere bisogno di noi".
E questo vale anche per la clientela italiana. "Che apprezza i nostri servizi, la nostra serietà e la stabilità che caratterizza le nostre banche e il nostro Paese". La Società Bancaria Ticinese è stata fondata nel 1903 a Lugano da un gruppo di importanti famiglie luganesi, per offrire servizi bancari a 360 gradi: ipoteche, gestione patrimoniale, prestiti, conti risparmio. Il 90 per cento della clientela è locale, il 10 straniera, soprattutto italiana. È una banca a conduzione familiare, l’attuale direttore generale Stefano Resinelli appartiene alla quarta generazione e il 75% del capitale dell’istituto alla sua famiglia. Suo bisnonno, titolare di un’importante azienda alimentare all’ingrosso, fu uno dei principali clienti e nel corso degli anni la famiglia Resinelli acquisì quote azionarie della banca.
14.01.2018


IL CONCORSO

IL PIÙ BEL VILLAGGIO
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Cambiamo la legge,
è facile avere armi"
L'INCHIESTA

Richiedenti l'asilo
a lezione d'"amore"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il mondo del lavoro
contro i "puzzoni"
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I nuovi consumatori
influenzano i marchi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Russiagate:

i democratici
all'attacco

Pakistan:

elezioni
di sangue