In Venezuela sale la tensione e Trump lancia nuove minacce
Immagini articolo
Maduro chiude i confini
agli aiuti umanitari
R. C.


Tensioni, scontri, frontiere chiuse e una lotta di potere che si fa sempre più violenta. In Venezuela, 31 milioni di abitanti, si vive una realtà sempre più drammatica. E più di un analista internazionale pensa che la situazione potrebbe assumere ben presto una svolta violenta. Intanto ieri, sabato, l’attenzione era rivolta alle frontiere. Dove erano diretti i camion con aiuti umanitari partiti da Boa Vista, in Brasile. Ma il governo di Nicolas Maduro ha vietato l’ingresso dei convogli che sono scortati dall’esercito. Gli aiuti sono stati richiesti da Juan Guaidò, presidente del Parlamento che ha assunto i poteri del governo. Ma per Maduro, la questione è soprattutto politica: gli aiuti, che provengono dagli Stati Uniti e dai loro alleati, sono solo un tentativo di ingerenza negli affari interni del Venezuela. Il  regime di Maduro ha invece accettato aiuti provenienti dalla Russia, tradizionale alleato del Paese.
Intanto dagli Stati Uniti, dopo quelli delle settimane scorse, è giunto un nuovo avvertimento da parte di Donald Trump, che è intervenuto dopo l’uccisione di due indigeni Pemon da parte dei militari. "In Venezuela si registrano – dice la casa Bianca - vergognose violazioni dei diritti umani da parte di Maduro e coloro che stanno eseguendo i suoi ordini. Violazioni che non resteranno impunite".
Tensioni, dunque, che si aggiungono a tensioni e che hanno spinto il presidente boliviano, Evo Morales, a dire che lo scontro in Venezuela non è più politico, bensì fra "la pace o la guerra". Secondo Morales, alleato storico del governo di Nicolas Maduro, "l’aggressione che vive il Venezuela va al di là delle differenze politiche, e ci obbliga a prendere posizioni: o siamo a favore del multilateralismo o dell’unilateralismo, del diritto internazionale o della barbarie, della pace o della guerra", ha scritto su Twitter.
Nel frattempo Juan Guaidò, ha detto – come riporta l’Ansa - che le Forze armate del suo Paese lo hanno aiutato ad attraversare la frontiera con la Colombia, dove ha fatto visita al concerto "Venezuela Aid Live" e si è riunito con il presidente colombiano Ivan Duque e i suoi omologhi di Cile, Sebastian Pinera, e Paraguay, Mario Abdo.
24.02.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, luglio 2019
05.08.2019
Comunicazione Ustat: Pericoli naturali Ticino
30.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2019
29.07.2019
Avviso di prudenza del 29.07.2019 nell'accensione di fuochi commemorativi e d'artificio per i festeggiamenti del 1° agosto 2019 [www.ti.ch/incendi-boschivi]
15.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2019
14.07.2019
Traversa di Cavanna/Bedretto - coordinate 682/152 - Predazione 3 pecore
12.07.2019
Consultabili online le temperature dei fiumi misurate in continuo presso le stazioni idrologiche cantonali e federali [www.ti.ch/oasi]
06.07.2019
Alpe Pesciora/Bedretto - coordinate 681/151 - Predazione 3 pecore
28.06.2019
Servizio militare: giornate informative 2019
27.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2018
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
A Hong Kong la rivolta
che cambierà la Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La fuga dei miliardari
imbarazza gli Emirati
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il tiranno Salvini
al ballo del Papeete
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Le pubblicazioni
di Rezzonico
Editore

Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Indonesia:
Giacarta,
la città
che affonda

Open Arms,
Salvini autorizza
lo sbarco
dei minori

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00