La prova su strada
Immagini articolo
Rivoluzione elettrica
per la Smart Fortwo
STEFANO PESCIA


Se partiamo dal presupposto che la maggior parte dei nostri spostamenti a quattro ruote li effettuiamo da soli, possiamo senz’altro affermare che ancora una volta Smart si evolve per soddisfare le reali necessità di una qualitativa mobilità urbana. Tra i punti di forza della nuova Fortwo electric drive (lunghezza/larghezza/altezza: 2,69/1,66/1,55 metri) anche il diametro di sterzata, con 6,95 metri (tra marciapiedi). La Mercedes è l’unica al mondo ad offrire nella propria gamma, a quattro e due porte, sia modelli con motore a combustione interna, sia modelli completamente elettrici. Con la quarta generazione, la Fortwo elettrica che arriverà nel corso dell’estate, unitamente all’unica cabriolet elettrica presente sul mercato, si presenterà con un’ulteriore evoluzione.
Un miglioramento che rende il veicolo più efficiente grazie ad un’autonomia della batteria che permette di percorrere circa 160 km, a dipendenza dalla modalità di guida del conducente. L’accumulatore è composto da 96 celle piatte. Con una coppia di 160 Nm e 81 cavalli di potenza, il propulsore elettrico è davvero agile e scattante. La velocità massima è limitata elettronicamente a 130 km/h, a tutto vantaggio dell’autonomia. Oltre al programma di marcia di base, il conducente può selezionare la modalità Eco, concepita per uno stile di guida più efficiente. In fase di rilascio o in frenata l’energia cinetica della vettura viene convertita in energia elettrica, operando il recupero della stessa. Per gestire con sicurezza l’autonomia della batteria, esiste un misuratore di potenza e dello stato di carica, dentro la plancia portastrumenti. Sulla parte sinistra del misuratore di potenza viene visualizzata l’energia elettrica rigenerata. Alcuni Led posti tra i segmenti indicano la potenza disponibile/richiamabile. Nella parte inferiore dello strumento supplementare si trova l’indicazione del livello della batteria.
Rispetto al modello precedente le opzioni di azionamento sono state ampliate. Il recupero dell’energia con assistenza radar, attivo nel programma di marcia di base, agisce in modo previdente: tramite un sensore radar. Inoltre con il nuovo caricabatterie rapido è possibile ricaricare, in meno di 45 minuti l’80% dell’autonomia della batteria agli ioni di litio da 17,6 kWh, collocata sotto il pianale della vettura, in posizione sicura e vantaggiosa per il baricentro del veicolo. Tra le novità anche l’app "smart control" che permette di richiamare diverse informazioni di electric drive tramite smartphone, tablet o pc, oltre che azionare funzioni quali la pre-climatizzazione o la ricarica intelligente. Inoltre, le nuove Smart electric drive sono ottenibili, a richiesta, con un dispositivo di avvertimento acustico per i pedoni che si spegne automaticamente superati i 30 chilometri orari.
30.04.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe