La prova su strada
Immagini articolo
Il classico crossover
si rinnova e stupisce
STEFANO PESCIA


Che la Qashqai sia un modello particolarmente apprezzato dalla clientela in tutta Europa e l’ambasciatore del successo Nissan, lo dimostrano le cifre di mercato. Presentato nel 2007 il modello è stato venduto in oltre 2,3 milioni di unità. Anche in Svizzera questo veicolo si è confermato un indubbio successo. Ne sono stati infatti acquistati oltre 33mila  esemplari.
Dopo la seconda generazione del 2014, per i suoi 10 anni è stato effettuato un restyling che non presenta solo un curato design esterno, misto tra eleganza e sportività. Infatti il nuovo Qashqai aumenta la sua lunghezza a 4,39 m (  17 mm) e sintetizza al meglio i desideri dei clienti che, in questo genere di veicoli, desiderano una posizione di guida più alta, una carrozzeria robusta con ruote e cerchi, fino a 19 pollici, che valorizzano anche l’aspetto estetico, un’insonorizzazione curata e un abitacolo pratico e comodo. Il rinnovato Crossover è in vendita con interessanti prezzi base: da 22’990 a 32’890 franchi. Tra le novità anche il volante, identico a quello della Micra e del prossimo X-Trail, che si presenta anche arricchito di funzioni. Nuovo è pure l’efficace sistema che identifica l’angolo morto, ora con un radar a ultrasuoni. Curato è anche l’abitacolo con degli ottimi e comodi sedili anteriori, il sistema audio Dab . Inoltre per raffreddare più velocemente l’abitacolo tute le versioni sono dotate di finestrini, che si possono aprire a distanza grazie a un telecomando. Per chi desidera il meglio Qashqai è ora disponibile anche nell’allestimento Tekna . Nel suo ricco equipaggiamento di serie anche un raffinato sistema audio Bose, con otto altoparlanti. Non mancano degli eleganti e morbidi sedili monoforma in pelle, a scelta nel colore nero o prugna. Quelli anteriori sono regolabili pure elettricamente. Un veicolo che si adatta anche alle aspettative della famiglia con un bagagliaio modulabile dalla capacità di carico variabile da 430 a 1.598 litri. Grazie al nuovo sistema Nissan Flexible Luggage Board vi è la possibilità di gestire il bagagliaio in 18 differenti configurazioni.
L’offerta dei motori si presenta con una cilindrata contenuta, senza penalizzare le prestazioni e parsimoniosi nel consumo di carburante. La gamma dei propulsori varia dai benzina 1,2 l da 115 Cv (a scelta con cambio manuale o automatico XTronic) e 1,6 litri Digt da 163 cavalli. Due pure i turbodiesel; 1,5 l da 110 (con un’emissione di soli 99 g/km di CO2 e un consumo medio di circa 4 litri al 100) e 1,6 l da 130 Cv tutti con cambio manuale a sei marce. La trazione integrale di serie non è una delle necessità per chi acquista il Qashqai, ma una combinazione, disponibile solo con il 1,6 dCi, a scelta cambio manuale a sei marce o automatico Xtronic. Tutte le versioni sono equipaggiate con il sistema StopStart. Nissan guarda con attenzione anche alla possibilità di offrire una tecnologia che sarà un primo passo del produttore nello sviluppo della guida autonoma. Si chiamerà ProPilot ed è atteso per primavera 2018.

s.p.
27.08.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe