La prova su strada
Immagini articolo
Sta sotto le lamiere
la rivoluzione Subaru
STEFANO WINGEYER


Da quando la prima Subaru Xv 4x4 è stata presentata in Svizzera nel 2012, oltre 13mila clienti hanno scelto la crossover a trazione integrale della casa nipponica. A prima vista la nuova Xv 4x4 quasi non si differenzia dal modello precedente. Alla calandra esagonale è stata tuttavia conferita una forma ancora più dominante. I nuovi fari, ispirati agli occhi di un falco, hanno contorni più decisi. I gruppi ottici posteriori sono più ampi e si estendono orizzontalmente nel portellone. Ma la vera e propria rivoluzione della XV 4x4 si cela sotto le lamiere.
Gli ingegneri giapponesi hanno sviluppato per quest’auto una piattaforma del tutto inedita, la "Subaru Global Platform", che vanta una rigidità torsionale aumentata del 70% rispetto al modello precedente. La nuova barra stabilizzatrice posteriore, ora ancorata al sottoscocca, riduce del 50% il coricamento laterale in curva. I progettisti hanno ridotto il rapporto di demoltiplicazione dello sterzo da 14:1 a 13:1 in favore della dinamica di marcia. Il nuovo pacchetto tecnico è coadiuvato dall’Active Torque Vectoring a gestione elettronica, che migliora sensibilmente il comportamento dinamico della Xv 4x4. La modalità X aiuta il guidatore della XV 4x4 nel fuoristrada impegnativo. Infatti si assume autonomamente il controllo della vettura nei ripidi tratti in salita e per quelli in discesa in forte pendenza.
Gli interni vantano l’alto livello di qualità tipico delle vetture Subaru. Al centro della plancia portastrumenti dall’andamento orizzontale si trova lo schermo tattile da otto pollici (tranne il modello Advantage) del sistema di infotainment. Subaru fissa nuovi parametri di riferimento dotando la vettura di un sistema di assistenza supplementare: l’EyeSight. Il rivoluzionario sistema  ha dimostrato di essere il più avanzato e il più sicuro sul mercato rispetto alla concorrenza. Dotato di due telecamere che rilevano immagini tridimensionali a colori, il sistema riconosce la forma, la velocità e la distanza di oggetti e persone. Se c’è pericolo di collisione, avvisa il guidatore e se questi non reagisce, avvia autonomamente una frenata d’emergenza. Fino a 50 km/h di velocità è possibile così evitare collisioni.

s.w.
28.01.2018


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

I figli della provetta
compiono 40 anni
L'INCHIESTA

"La Svizzera annetta
Campione d'Italia"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

La sfida masochista
dei partiti di sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il populismo di Erdogan
sulla strada per l'Islam
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, luglio 2018
10.08.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 10 agosto 2018 alle ore 11.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
03.08.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico dell'Ufficio di Consulenza tecnica e dei lavori sussidiati [www.ti.ch/consulenza-tecnica]
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Romania:
scontri e feriti
nel corteo
anticorruzione

La Nasa
lancia "Parker",
la sonda
verso il Sole