Sesso e amore
Immagini articolo
Da quando c'è la bimba
non facciamo più sesso
LINDA ROSSI


La domanda
Sono due anni che con mia moglie non abbiamo più un rapporto sessuale. Abbiamo una bimba di sedici mesi e dalla sua nascita non c’è più stato interesse sessuale da parte sua. Dice sempre che è stanca o che ha mal di testa. Inoltre non mi provoca più come due anni fa. Non so più come comportarmi. Cerco di parlare con lei di questo problema, ma lei trova scuse per evitare la discussione. Se prendo l’iniziativa mi rifiuta.

La risposta
Lei presenta una situazione che è, a dir poco, un classico di quello che succede in una coppia che ha un bimbo piccolo. Se non si interviene, quando il bambino cresce la situazione di "niente o quasi niente sesso" si installa e chi se ne libera più? È come se ci si abituasse ad una relazione dove non c’è né spazio né tempo per la sessualità condivisa. Non ci si pensa proprio più, o perlomeno non ci pensa più la donna. Se non vuole arrivare a questo risultato, le consiglio di darsi da fare.
Un primo passo l’ha già fatto, parlarne con sua moglie che, però, si rifiuta adducendo mille scuse. Sapendo che un bisogno importante, se non fondamentale della donna è quello di essere rassicurata dal punto di vista sentimentale, le consiglio di puntare su questo tasto. Si ricorda come nei primi tempi sua moglie era disponibile e propositiva sessualmente? Lo era perché vedeva in lei un mistero che la faceva sognare e quindi desiderare. L’obiettivo della sua giovane signora era quello di farla innamorare e quindi di legarla sentimentalmente a lei per la vita. Se una donna non si è appropriata della propria sessualità, avrà sempre bisogno di questo stimolo emotivo per provare desiderio sessuale. Se sua moglie avesse accettato di parlare con lei, riconoscendo che nella vostra coppia c’è un problema per il fatto che non vivete una sessualità, allora una porta si sarebbe aperta per affrontare il tema. Avrebbe potuto dirle che per una donna, in generale, è normale non pensarci o quasi. Ma avrebbe potuto aggiungere che esistono strade per far riaffiorare il desiderio nella sua mente e nel suo corpo.
Una, forse la più semplice, è la lettura di testi erotici. Questo restando bene all’ascolto di quello che le dice il suo corpo, in particolare il suo corpo sessuato. Ma visto che sua moglie non vuole nemmeno entrare in argomento, tenti allora di giocare la carta della destabilizzazione sentimentale. Se sua moglie ci tiene a lei, reagirà e si darà da fare a sua volta.
29.01.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Approcci differenti
...non funzionerà!
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Dopo la presa di Mosul
tornerà la guerriglia
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Gli imprevedibili
soldati del Califfo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il "ciclone Trump"
lascia solo macerie
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cade l'ultimo tabù
per sfamare il pianeta
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Le contraddizioni
faranno gravi danni
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
24.05.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile e primo trimestre 2017
22.05.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, aprile 2017
17.05.2017
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 29 maggio prossimo
11.05.2017
Militare: Visite di reclutamento 2017
11.05.2017
Tiro obbligatorio 2017
02.05.2017
Pubblicato il nuovo Questionario legislatura 2017-2021 per i Patriziati
26.04.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria dell'8 maggio prossimo
26.04.2017
"La quiete stimola" 26 aprile 2017: giornata contro il rumore [www.ti.ch/rumore]
25.04.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da martedì 25 aprile 2017 alle ore 17.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
18.04.2017
Il Dipartimento del territorio, in collaborazione con il Dipartimento delle istituzioni, mette in consultazione il progetto di Piano di utilizzazione cantonale (PUC) che pone le basi per la realizzazione del centro di addestramento e del poligono di tiro al Monte Ceneri [www.ti.ch/dstm-consultazioni]
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Papa Francesco
a Fatima,
fra 600.000
pellegrini

Egitto
17 mummie
scoperte
a Minya

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch