function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




La Confederazione sostiene l'utilizzo dello Smart Fresh
Ringiovanire la frutta
è una pratica permessa
ANDREA STERN


Avrà anche un nome difficile, quasi inquietante, ma il meticiclopropene non deve far paura. Il suo utilizzo sulla frutta non è stato solo autorizzato dal Consiglio federale ma è addirittura "raccomandato" da Agroscope, il centro di competenza della Confederazione per la ricerca agronomica. Naturalmente solo per i prodotti destinati a una lunga conservazione. "In Ticino non si utilizza questo gas - spiega Marco Bassi, direttore di Tior Sa -. Rispetto alla Svizzera tedesca le nostre produzioni di frutta sono piuttosto limitate e quindi vengono smerciate in fretta, senza la necessità di ricorrere a conservanti per prolungarne la durata".
Tra i grandi produttori invece lo Smart Fresh è di uso comune, con il beneplacito di Agroscope. "Raccomandiamo di raccogliere le mele a uno stadio di maturazione ottimale, di immagazzinarle in condizioni Ulo (ultra low oxygen, a scarsissima concentrazione di ossigeno) e di trattarle con lo Smart Fresh entro sette giorni dalla raccolta", è la conclusione cui sono giunti i ricercatori della Confedderazione dopo aver effettuato una serie di esperimenti in Vallese.
Il meticiclopropene agisce infatti come antagonista dell’etilene, un gas che si diffonde nei tessuti dei frutti e ne accellera la maturazione. Viene così in un certo senso bloccato il processo di invecchiamento. A beneficio, non da ultimo, dell’ambiente. La società che produce lo Smart Fresh sostiene che dall’inizio della sua commercializzazione, nel 2002, questo prodotto ha salvato 250mila tonnellate di mele che altrimenti sarebbero andate al macero. Inoltre, altro argomento, lo Smart Fresh consente di avere a disposizione su tutto l’arco dell’anno della frutta di produzione locale, riducendo così i trasporti inquinanti. Infine, terzo argomento, il meticiclopropene permetterebbe di ridurre il consumo di elettricità nelle celle di conservazione.
01.09.2019


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2020
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2020
19.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
In crisi i confini irlandesi
con l'addio di Londra all'Ue
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'arcipelago delle isole
contese tra Usa e Cina
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il culto della mascherina
accende il negazionismo
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ennesimo
fine settimana
di proteste
in Bielorussia

Inchiesta
sullo schianto
dell’aereo militare
in Ucraina

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00