Un fenomeno in espansione con 2.500 appartamenti
Immagini articolo
Ecco MillionAirbnb,
un business ticinese
ANDREA STERN


Cinque anni fa erano zero, oggi sono più di 2.500, tra appartamenti, camere private o camere in condivisione. Generano quasi 175mila pernottamenti all’anno e ricavi per 32 milioni di franchi, secondo le stime di Tourobs. L’offerta della piattaforma Airbnb in Ticino cresce a un ritmo esponenziale. Oggi rappresenta già più dell’uno per cento dell’intero patrimonio immobiliare cantonale, il quattro per cento se si considerano solo le residenze secondarie. Il sistema funziona molto bene con i turisti di Oltreoceano, come spiegano due ticinesi che affittano stanze proprio tramite Airbnb (vedi articoli sotto). Gli statunitensi, ad esempio, rappresentano solo il cinque per cento dei "vacanzieri" in Svizzera ma garantiscono il quindici per cento dei pernottamenti tramite Airbnb. Tuttavia anche gli svizzeri dimostrano di apprezzare sempre più questa forma conviviale di alloggio e oggi coprono il 22 per cento dei pernottamenti.
Il boom della piattaforma è però verosimilmente destinato ad attenuarsi. Poiché il Cantone è intenzionato a intromettersi, seppur in punta di piedi, nell’attuale libertà imprenditoriale che per alcuni, invece, è una giungla. L’obiettivo è quello di avere un controllo sul settore e soprattutto di incassare la tassa di soggiorno, come avviene per gli altri alloggi turistici. Quando entrerà in vigore (è attualmente ferma in commissione), la modifica di legge obbligherà chiunque affitti un alloggio con Airbnb ad annunciarsi al proprio comune, che dovrà attestare l’idoneità degli appartamenti messi sul mercato e verificare la registrazione presso la polizia per la notifica dei pernottamenti.
a.s.
22.09.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
02.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 ottobre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Brexit è legata
al concetto di sovranità
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Forze turche
bombardano
per sbaglio
quelle Usa

Manifestanti
attaccano
la sede di Total
a Parigi

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00