function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Nell'ultimo anno una media di due o tre ospiti a notte
Resta vuoto il centro
per migranti a Rancate
MAURO SPIGNESI


L’ultimo dato ufficiale è quello di settembre. E dice che a Rancate, nel Centro unico temporaneo per migranti in procedura di riammissione semplificata in Italia, è stata registrata una occupazione media inferiore alle 3 persone, la metà del 2018. Il picco massimo di presenze è stato di 7 profughi. Non che ad agosto la situazione fosse molto diversa. A Rancate l’occupazione era "inferiore alle 2 persone, toccando un massimo di 12".
Poche, pochissime. Tanto che la struttura del Mendrisiotto, aperta nel 2016 per ospitare temporaneamente i profughi in attesa di essere riportati in Italia, come ha spiegato il direttore del Dipartimento delle istituzioni, Norman Gobbi, potrebbe essere utilizzata per altri scopi già a partire dal prossimo anno. Gobbi da tempo ne sta discutendo con la Segreteria di Stato della migrazione per arrivare in tempi celeri a una soluzione. L’alternativa per ospitare i profughi potrebbe essere quella della sede della protezione civile di Stabio.
Questo anche perché il flusso di migranti - visto che gli sbarchi in Italia sono sempre meno - è progressivamente calato, passando da poco meno di 11mila persone nel 2016-2017 a 2.193 (in media sei al giorno) nel 2018. Peraltro lo scorso anno il centro di Rancate è costato attorno a 670mila franchi, spesa coperta da Cantone e Confederazione.
m.sp.
22.12.2019


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
27.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2020
23.07.2020
Attivato il sito dell’Ufficio del controlling e degli studi universitari
13.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2020
06.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2019
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2020
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2020
12.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2020
10.06.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 22 giugno 2020
04.06.2020
Swiss Mobility: opportunità di stage professionale in Svizzera per neodiplomati 2020
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Fra Trump e Biden
sfida rivolta al passato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I morti viventi dell'Isis
scompaiono e riappaiono
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Belgio: 64 anni fa
la strage
nella miniera
di Marcinelle

Covid-19:
quarantena
"spagnola"
in Svizzera

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00