Breve storia di un popolo con salde e profonde radici
I Walser partirono e...
colonizzarono le Alpi
ANDREA STERN


Tutto ruota attorno al massiccio del Monte Rosa. È lì, tra il XII e il XIII secolo, che si sono sviluppate le comunità Walser. Erano persone che in un periodo di crescita demografica decisero di partire dall’Alto Vallese (Walser è una contrazione del tedesco Walliser, vallesano) per andare a colonizzare territori impervi, inospitali e soprattutto mai occupati prima di allora. Sfruttarono il fatto che allora parecchi passi alpini oggi riservati agli alpinisti erano liberi dai ghiacci e quindi percorribili a piedi, con carri, bestiame e masserizie al seguito. I Walser si stabilirono a nella Savoia francese, in diverse valli italiane, a Bosco Gurin, nell’Oberland bernese, alcuni si spinsero addirittura fino ai Grigioni e poi da lì verso il Liechtestein e il Voralberg. Resistettero molto bene alla successiva piccola era glaciale grazie alle loro capacità innovative in ambito di agricoltura, pastorizia ed edilizia. Nel corso dei secoli però i legami tra le varie comunità si sfaldarono. Fu solo grazie a un’attenta analisi dell’antico idioma da loro utilizzato che si riuscì a stabilire un collegamento tra i Walser disseminati sull’arco alpino. Oggi si stima che i Walser siano poco più di 20mila, di cui circa 10mila vivono in Svizzera. Gli altri discendenti di questa antica comunità sono sparsi tra Italia, Liechtenstein e Austria.
a.s.
02.02.2020


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.03.2020
Pubblicazione straordinaria: Decreto esecutivo concernente l’annullamento e il rinvio delle elezioni comunali per il periodo 2020-2024 del 18 marzo 2020
18.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2020
13.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2020
11.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
28.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2020
26.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 marzo 2020
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'economia malata
cambierà la società
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi



IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Coronavirus,
negli Stati uniti
1500 decessi
in appena 24 ore

Francia:
accoltella persone
nel centro
di Romans-sur-Isère

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00