Il mercato germanico dei libri pur florido ha subito un calo
Poco tempo, social...
così non si legge più
NATASCHA FIORETTI DA BERLINO


La Germania gode da sempre di un lettorato forte. Anche ai tempi di Internet e degli smartphone il mercato del libro si difende egregiamente con i suoi quasi dieci miliardi di fatturato annui che superano quello dell’industria musicale, cinematografica, dei computer e dei videogiochi.
Guardando oltre i numeri lusinghieri si scopre che i lettori sono in calo. Uno studio (Book Buyer - Quo vadis?) promosso dall’Associazione delle case editrici e delle librerie tedesche rivela che dal 2013 al 2017 il mercato libraio in Germania ha perso più di sei milioni di lettori di un’età compresa tra i 20 e i 49 anni. Continuano, invece, ad acquistare i libri e ad alimentare e sostenere il mercato i lettori tra i 50 e i 70 anni che sono poi quelli che spendono di più. Quelli in buona sostanza, sempre secondo lo studio, che navigano meno in Internet e non sono fan delle serie e di Netflix.
Lo studio ha sondato le cause di questo allontamento scoprendo che i fattori primari sono la mancanza di tempo, di concentrazione, le sollecitazioni costanti a cui sono sottoposti gli internauti, chi utilizza i social media e i cosidetti binge-watcher o serie dipendenti. Intervistato dalla Deutsche Welle sui possibili rimedi, il direttore dell’Associazione delle case editrici e delle librerie tedesche Alexander Skipis si è detto fiducioso e ha sottolineato come oggi non basti essere una libreria piena di scaffali in attesa che arrivino i lettori. Devono essere luoghi attrattivi di esperienza e di incontro, devono creare spazi e offerte che inducano le persone non solo a venire ma a passare il tempo.
Ben vengano le librerie un po’ caffè e un po’ promotrici di eventi che non si limitano a presentare l’ultimo bestseller ma promuovono il confronto e il dibattito sui temi di attualità. La sfida principale rimane però convincere le persone a prendersi il tempo non solo di comprare ma di leggere un buon libro altrimenti tutte le offerte del mondo non salveranno un mercato per ora ancora florido, con il cambio generazionale... chissà.
09.02.2020


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.03.2020
Pubblicazione straordinaria: Decreto esecutivo concernente l’annullamento e il rinvio delle elezioni comunali per il periodo 2020-2024 del 18 marzo 2020
18.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2020
13.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2020
11.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
28.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2020
26.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 marzo 2020
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'economia malata
cambierà la società
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi



IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Coronavirus,
negli Stati uniti
1500 decessi
in appena 24 ore

Francia:
accoltella persone
nel centro
di Romans-sur-Isère

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00