function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Ecco come sta cambiando l'approccio alla cura
Immagini articolo
La medicina che combina
musica, odori e parole
PATRIZIA GUENZI


Oggi il concetto di cura si è ampliato. Non più (soltanto) sinonimo di diagnosi, ospedale, terapia, farmaci... ma una sorta di metafora di quello che negli anni la maggior parte dei medici ha capito essere estremamente importante: il dialogo con il paziente, la capacità di entrare in sintonia con lui. Non per niente, fra le competenze e la formazione di un dottore, fondamentale è il sapere umanistico che permette quindi una "narrazione" emotivo-affettiva. In altre parole, non solo un metodo di cura tecnico-scientifico ma un approccio basato su diversi criteri e interpretazioni. Ecco quindi che la medicina oggi va a braccetto con terapie integrative, come l’agopuntura, l’omeopatia; sottolinea l’importanza dell’arte in tutte le sue forme; si interessa anche di desiderio, agli odori e profumi. Come dire?, un altro modo per parlare di medicina. L’ha concretizzato la Clinica Sant’Anna di Sorengo in tre appuntamenti: una conferenza il 3 ottobre, un dialogo scientifico-musicale il 10 ottobre, e un incontro-atelier il 28 ottobre. Eventi pubblici e gratuiti (per ragioni organizzative e di protezione Covid, richiedono l’iscrizione: clinica.ch/eventi).
La medicina, i medici, hanno imparato un’altra lingua, un altro modo di comunicare, hanno sviluppato molte competenze attorno all’empatia, che significa la capacità di comprendere appieno lo stato d’animo dell’altro, del paziente in questo caso, valutando e rispettandone paure, emozioni e speranze. La medicina ha, in sostanza, spostato lo sguardo. Non più la malattia al centro, ma la relazione come luogo di cura. In questo modo possono emergere emozioni, bisogni e necessità che vanno a completare il quadro terapeutico. Più sintonia nella cura, insomma. Un approccio con il paziente non solo scientifico ma anche artistico e sociale. La sola scienza è sterile, come spiega molto bene (vedi sotto) il dottor Francesco Bianchi Demicheli, sessuologo e professore all’Hug di Ginevra. Perché siamo altro, non soltanto ammassi di cellule, ma anche energia, sentimento, percezione, coscienza, passione. E riuscire a stimolare tutto questo "altro", con il dialogo, l’attenzione, l’empatia è la nuova sfida di chi quotidianamente si prende cura degli altri.
pguenzi@caffe.ch
26.09.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
07.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 19 ottobre 2020
05.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2020
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2020
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Un deficit federale
con cifre da record
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Corrotti, criminali e latitanti
con il passaporto di Cipro
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo, ambiente e clima
portano alla nuova umanità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In tutta Europa
la corsa
per contenere
il contagio

Cresce d’intensità
il conflitto
fra Armenia
e Azerbaigian

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00