I conti della domenica
Più denunce di danni
se l'auto è in leasing
ANGELO ROSSI


Di primati negativi il nostro cantone ne ha diversi. Recentemente ne è emerso uno nuovo. Si tratta del primato delle denunce per danni subiti in incidenti stradali. La statistica è stata stilata dalla società Axa di Winterthur. Dalla stessa risulta anche che i nostri vicini urani sono quelli con meno denunce.
Di conseguenza l’asse autostradale del San Gottardo, con il suo volume di traffico elevato, non è una buona spiegazione per il primato detenuto dai ticinesi. La spiegazione è quindi da cercare altrove. Anche la qualità della guida può essere scartata come fattore che spiegherebbe le differenze nella frequenza delle denunce. Con ciò voglio dire che, con grande probabilità, gli automobilisti ticinesi non guidano più male, o meno prudentemente, degli automobilisti degli altri cantoni.  Quando si considerano tutti i dati cantonali, si possono fare due costatazioni.
In testa alla classifica delle denunce di danni stanno i cantoni latini e il cantone-città di Basilea. La presenza di Basilea-città al secondo posto e di Ginevra al terzo potrebbe portarci a pensare che la frequenza di  incidenti stradali, e quindi di denunce di danni, sia più elevata nelle zone urbane a forte densità di popolazione. Tuttavia al sesto posto di questa classifica troviamo Appenzello interno che non è né un cantone urbano, né un cantone a grande frequenza di traffico. La frequenza del traffico dipende però anche dall’effettivo di veicoli che circolano sulle reti stradali cantonale e comunale.
L’importanza del volume di traffico su autostrada, strade cantonali e comunali può essere misurata, indirettamente, con il rapporto tra parco veicoli e popolazione residente. Il Ticino è uno dei cantoni che possiede il rapporto più elevato tra parco di veicoli stradali e popolazione: nel 2015 si trattava di quasi 900 veicoli per 1000 abitanti, mentre la media svizzera non era che di 700 veicoli per 1000 abitanti. Da noi circolano quindi un quarto di veicoli in più che a livello nazionale, senza contare quelli dei turisti.
Di conseguenza la probabilità di incidenti stradali potrebbe essere superiore. Axa insiste però su differenze nel comportamento. Nei cantoni latini le denunce di incidenti sarebbero superiori perché negli stessi la quota di proprietari di veicoli comprati col leasing è particolarmente elevata. Chi compera il suo veicolo col leasing è interessato a denunciare qualsiasi danno che il veicolo subisce. Chi paga l’auto  in contanti, invece, rinuncia spesso ad annunciare i piccoli incidenti. Per Axa, quindi, se i ticinesi sono così meticolosi a segnalare all’assicurazione i danni subiti dai loro veicoli è perché non hanno i soldi per comprarsi l’auto in contanti.
29.01.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Ritorna la grande crisi
delle case non affittate
L'INCHIESTA

Crolla drasticamente
il numero di migranti
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Una passione comune
per il sovranismo Usa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Dietro le autonomie
solo forza economica
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'agonia del Califfato
non esclude attacchi
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
13.10.2017
Concorso letterario "Castelli di carta" – Cerimonia di premiazione, martedì 24 ottobre 2017, ore 18.30
13.10.2017
Aggiornata la pagina Protezione ABC con la pubblicazione dei dati statistici inerenti gli interventi del picchetto NOI nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
04.10.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 16 ottobre 2017.
28.09.2017
Pubblicati i dati statistici del passaggio di autobotti con merci pericolose sull'autostrada A2 presso Coldrerio nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
26.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2017
25.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2017
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Convocato
il parlamento
catalano
in settimana

Trump:
Apertura
dei files relativi
al caso Kennedy